Effetti Collaterali

Effetti Collaterali

Effetti Collaterali

Con Effetti Collaterali, Steven Soderbergh ci regala un thriller classico, confezionato con una cura meticolosa. Il film (titolo originale: Side Effects) è avvincente e mai prevedibile. Un gioco a due tra la depressa Emily (una Rooney Mara protagonista assoluta) e il Dr. Banks (Jude Law) ovvero lo psichiatra che la accoglie come sua paziente in seguito ad un tentato suicidio. La D.ssa Siebert (un’austera Catherine Zeta-Jones) aveva in precedenza già seguito un percorso terapeutico con Emily ma, evidentemente, con scarsi risultati. Infatti, a seguito del ricongiungimento col marito Martin (Channing Tatum) appena uscito di galera e determinato a ricostruirsi una nuova vita, Emily non ritrova la perduta serenità ma precipita in un ulteriore abisso, cercando – senza successo – di togliersi la vita. Su consiglio della D.ssa Siebert, il Dr. Banks somministra alla paziente un nuovo farmaco antidepressivo che si rivela appropriato ma che causa anche indesiderati effetti collaterali come il sonnambulismo. Quello che sembra un normale percorso psico-terapeutico si rivelerà, per il Dr. Banks, sempre più complicato e misterioso, assumendo contorni oscuri e minacciosi. Il marchio di fabbrica di Steven Soderbergh è sempre una garanzia ed anche Effetti Collaterali lo dimostra. Un thriller sorprendente con un intreccio imprevedibile.

Voto: 7

I commenti sono chiusi.