I Mercenari 3 (The Expendables 3)

I Mercenari 3

I Mercenari 3

I Mercenari 3 (The Expendables 3) è diretto da Patrick Hughes. Con Sylvester Stallone, Jason Statham, Jet Li, Antonio Banderas, Wesley Snipes, Mel Gibson, Dolph Lundgren, Harrison Ford, Arnold Schwarzenegger, Randy Couture. Il gruppo di arzilli vecchietti muscolo-dotati, nonostante la non più tenera età, è di nuovo in guerra. Il nemico è quel Conrad Stonebanks (Gibson) che nel primo film era uno di loro. Come da tradizione, i richiami agli anni ottanta non mancano. Anche l’architettura stessa del film è molto vicina agli action/war-movies di una trentina di anni fa. Un pizzico di grafica computerizzata è naturalmente presente ma si respira una forte atmosfera di artigianato negli effetti speciali insieme all’odore di sudore dei numerosi stuntmen. Barney Ross (Stallone) cerca di scaricare i vecchi compagni d’armi per arruolarne altri più giovani ma, come è facile prevedere, l’anticaglia non si rassegna facilmente. Proprio come nei due film precedenti, sia la sceneggiatura sia le atmosfere de I Mercenari 3, si rifanno ai classici di un tempo mischiando con autoironia i ruoli da duro interpretati tre decenni fa dagli stessi protagonisti. Non solo spari ed esplosioni ma anche tentativi di introspezione per indagare ed approfondire il rapporto umano che lega i commilitoni. Parliamo solo di tentativi perchè non si possono definire diversamente ma sono ugualmente apprezzabili. Il voto raggiunge pienamente la sufficienza perchè il film mantiene le promesse e diverte con armi e munizioni di ogni tipo senza annoiare nè far riflettere. Puro intrattenimento di superficie. Nulla di profondo nè di artistico. Solo adrenalina. Esattamente quello che ci si aspetterebbe da un film del genere.

Voto: 6

I commenti sono chiusi.