Il cuore grande delle ragazze

Il cuore grande delle ragazze

Il cuore grande delle ragazze

Il cuore grande delle ragazze uscì al cinema a novembre 2011 dopo essere passato dal Festival del cinema di Roma. La regia è di Pupi Avati e la colonna sonora è composta e suonata da Lucio Dalla. Un film bolognese a tutto tondo. Regista, compositore, attori (Cesare Cremonini, Gianni Cavina e Andrea Roncato) sono tutti provenienti dal capoluogo emiliano. Tra le interpreti femminili troviamo anche Micaela Ramazzotti ed Erika Blanc. In piena epoca fascista, in un paese della provincia bolognese due famiglie stanno per imparentarsi. I Vigetti sono mezzadri e gli Osti sono i loro proprietari terrieri. Carlino Vigetti (Cremonini) è un giovane “povero” ma affascinante con una particolarissima caratteristica molto apprezzata dal genere femminile: un alito profumato naturalmente di biancospino. Con questa dote Carlino conquista facilmente tutte le donne del paese meritandosi la fama di incallito sciupafemmine. Sisto Osti (Cavina) ha un problema: due figlie bruttine, e non proprio intelligenti, da maritare. L’idea geniale è quella di proporre un patto ai Vigetti: un favorevole contratto di affitto in cambio della promessa che il rampollo di casa, Carlino, vada ogni sera a trovare le sorelle Vigetti per poi sceglierne una come futura sposa. L’arrivo della terza sorella Francesca (Micaela Ramazzotti) porterà scompiglio e cambierà gli equilibri. Pupi Avati gioca in casa ma non vince la partita. Metafora sportiva per riassumere in poche parole questa commedia dal limitato spessore. L’iperattivo regista bolognese sforna un film dopo l’altro correndo così il rischio di realizzare, di tanto in tanto, filmettini modesti. Il cuore grande delle ragazze fa parte di questa categoria.

Voto: 6-

I commenti sono chiusi.