Iron Man 3

Iron Man 3

Iron Man 3

Iron Man 3 diretto da Shane Black e interpretato da Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow, Don Cheadle, Guy Pearce, Rebecca Hall, Jon Favreau, Ben Kingsley e William Sadler. Uscito al cinema solo una settimana fa, Iron Man 3 ha già incassato in Italia la discreta sommetta di 10 milioni di euro. Niente male davvero! Quindi vuol dire che siamo dinnanzi ad un capolavoro? No, noi non lo crediamo. Niente a che vedere con L’Uomo d’Acciaio (Alias: Superman) che potremo ammirare sul grande schermo solo tra un paio di mesi. Già a partire dall’interessante trailer, l’ennesimo re-boot del SuperEroe di Krypton si presenta in maniera assai più accattivante di quanto non appaia questo terzo episodio dell’Uomo di Ferro. Robert Downey Jr. è ormai a pieno titolo la personificazione ufficiale di Iron Man visto che lo ha interpretato già quattro volte (e non rimarranno le uniche). Nel primo Iron Man del 2008 abbiamo visto la genesi del protagonista mentre nel secondo film del 2010 abbiamo solo avuto conferma delle potenti armi possedute dall’armatura di Tony Stark. Ora, in questa terza parte, non siamo stati coinvolti in niente di nuovo. Nel frastuono delle classiche esplosioni catastrofico-distruttive e nel contesto visto e rivisto del solito fumettone cinematografico volevamo rimanere catturati anche da qualcosa di innovativo ma non è stato così. Anche il villain di turno, il Mandarino, non ha portato nessun elemento inedito. L’unico timidissimo tentativo di caricare la storia con un elemento da psicodramma ha miseramente fallito; i ripetuti attacchi di panico del protagonista risultano essere solo ridicoli e inutili perchè del tutto improbabili.

Voto:

I commenti sono chiusi.