Jobs

Jobs

Jobs

Jobs racconta la vita del personaggio che ha rivoluzionato l’industria dell’elettronica di consumo con il suo genio creativo e la sua capacità di precorrere i tempi ideando per primo nuovi concepts straordinari. Ashton Kutcher è Steve Jobs, a partire da quando – negli anni settanta – assemblò il primo home computer nel suo garage di casa insieme all’amico Steve Wozniak, fino quasi ai giorni nostri. La vita di un caparbio, astuto, scaltro e intelligente creatore di innovazione. Credendo possibile ciò che non sembrava esserlo, riuscì a stupire il mondo intero. Non per caso, nel film, viene spesso ripreso con un poster di Albert Einstein alle sue spalle. Una delle famose frasi pronunciate dal teorico della relatività era proprio “l’immaginazione è più importante della conoscenza” e Steve Jobs ne fece una sua precisa filosofia di vita. Non siamo di fronte ad un’agiografia; di Jobs non vengono evidenziati solo i meravigliosi colpi di genio, ma anche i lati oscuri di quel carattere forte, determinato e intransigente che ne completavano la colorata personalità. Il regista Joshua Michael Stern non cerca la via della drammaticità forzata, terminando il racconto (anzi, iniziandolo) con la presentazione, nel 2001, del primo apparecchio tascabile capace di contenere migliaia di canzoni: l’iPod. Non si parla della malattia che colpì Jobs negli anni che seguirono nè tantomeno della sua dipartita. Il racconto si concentra sulle vicende aziendali del marchio “Apple Computer Inc.” tra gli alti e bassi di un trentennio straordinario. L’avvento in borsa con guadagni da subito elevatissimi, poi la battaglia commerciale e legale con i concorrenti della IBM, la cacciata di Jobs dall’azienda da lui fondata con relativo crollo della medesima, fino al ritorno dell’uomo prodigio con il risollevamento commerciale del marchio con la mela morsicata. Una vita fuori dal comune, una vita che sembra proprio un film. Questo film ha esattamente asservito al suo scopo: raccontarla con passione e rispetto. Una biografia essenziale da vedere con piacere tutta d’un fiato.

Voto: 7-

I commenti sono chiusi.