La Migliore Offerta

La migliore offerta

La Migliore Offerta (The Best Offer) diretto da Giuseppe Tornatore ed interpretato da Geoffrey Rush, Jim Sturgess, Sylvia Hoeks e Donald Sutherland. La scelta ardita di una data d’uscita alquanto particolare portò fortuna a questo delizioso soft psico-thriller di Tornatore. Uscito il 1° gennaio 2013, incassò in sala l’invidiabile somma di 9 milioni di euro. L’austero Virgil Oldman è da anni uno stimatissimo battitore d’asta. Esperto e collezionista – lui stesso – di opere d’arte, vive in una condizione di estasi ogni volta che si ferma ad ammirare le pareti di casa sua tappezzate da innumerevoli dipinti che ritraggono volti di donne. Una collezione di valore inestimabile che solo lui sa di possedere. Una fantomatica Claire lo chiama al telefono per domandargli di stimare numerosi pezzi di pregiato antiquariato e Virgil accetta l’incarico. In realtà Claire non si presenta mai agli appuntamenti fissati con Virgil accampando ogni volta improbabili scuse. Il profondo risentimento della prima ora si tramuta in curiosità e l’antiquario viene gradualmente rapito dal misterioso fascino della giovane donna che è affetta da una particolare forma di agorafobia e non esce mai dalla sua stanza. Tra i due protagonisti si instaura una sorta di relazione affettiva in continuo mutamento man mano che aumenta la rispettiva conoscenza. Lui si scopre capace di provare sentimenti anche nei riguardi di una persona e non solo di quadri o preziosi manufatti. Lei, grazie a questo rapporto umano, trova beneficio e pare in via di guarigione dalla sua fobia ma senza mai abbandonare un velo di misterioso distacco. Un gioco di specchi in cui due esseri, schivi per natura, ritrovano nuovi interessanti stimoli per rinascere ad una nuova vita. Rimane sempre, anche se velato, un barlume di incomprensibile mistero che si svelerà solo nel sorprendente ed inaspettato pre-finale. Film estremamente interessante che deve essere recuperato in home video da coloro che lo avessero perso al cinema. Da vedere.

Voto:

I commenti sono chiusi.