Le avventure di Tintin – Il segreto dell’Unicorno

Le avventure di Tintin - locandina originale

Le avventure di Tintin – locandina originale

Le avventure di Tintin – Il segreto dell’Unicorno (The adventures of Tintin – The secret of the unicorn) è stato bistrattato – ingiustamente – da molti addetti ai lavori nel settore cinematografico. Dopotutto ha pur vinto il Golden Globe 2012! L’eterno ragazzo che di nome fa Steven Spielberg non smette mai di nutrire quella sua innata voglia d’avventura che lo anima da sempre e coglie, in questa occasione, anche l’opportunità di utilizzare le più sofisticate tecnologie di motion capture unite all’antichissima arte dell’animazione. Peter Jackson è uno dei co-produttori e lo si capisce anche dalla scelta del cast. Andy Gollum Serkis presta la sua recitazione al Capitano Haddock e Jamie Bell (partito da Billy Elliot e passato anche attraverso King Kong) è Tintin. Pur essendo un film completamente renderizzato in Computer Graphic, Spielberg lo dirige alla stessa stregua dei film tradizionali con una buona dose di azione frenetica, una lunga battaglia navale tra antichi velieri e ambientazioni da classici d’avventura come l’oceano, il deserto e interni in biblioteca. I personaggi sono usciti dalla penna di Hergè ed anche la trama fa onore all’autore originario. Trattandosi di un prodotto destinato ad un pubblico decisamente in erba, il racconto risulta prevedibile all’occhio smaliziato di un adulto ma la qualità della tecnica utilizzata permette di non fare annoiare proprio nessuno. Dal punto di vista squisitamente tecnologico si sono raggiunte mete impensabili fino a pochi anni fa; basti pensare alle scene ambientate in pieno oceano. La qualità delle immagini create in CGI sono così spudoratamente sorprendenti da far sembrare del tutto reale anche il moto ondoso delle acque.

Voto:

I commenti sono chiusi.