Pacific Rim

Pacific Rim

Pacific Rim

Pacific Rim di Guillermo Del Toro con Charlie Hunnam, Idris Elba, Rinko Kikuchi, Charlie Day e Ron Perlman. Per descrivere i tratti salienti del film è sufficiente riportare pedissequamente le parole enunciate nel trailer: abbiamo sempre pensato che la vita aliena provenisse dalle stelle, ma proviene dal profondo del mare. Per combattere i mostri abbiamo creato dei mostri a nostra volta. Nacque il programma JAEGER. Due piloti, le nostre menti, i nostri ricordi, interconnessi. L’uomo e la macchina diventano una cosa sola. Del Toro ha fortemente voluto dedicarsi a questo progetto. Dopo mille vicissitudini che hanno rallentato la produzione della trilogia de Lo Hobbit, il regista messicano ha lasciato a Peter Jackson il poderoso impegno tolkeniano e si è energicamente dedicato a Pacific Rim. Un sincero film d’azione fantascientifica. Sincero perchè non se la racconta. Totale assenza di qualsiasi velleitaria pretesa di pseudo-realismo. Nessun elemento moraleggiante. Solo azione visivamente sontuosa. Robottoni a guida umana contro enormi mostri provenienti dal centro del pianeta terra in un futuro nemmeno troppo lontano. Una sceneggiatura ridotta ai minimi termini, con battute ridondanti e retoriche, cariche di pomposa energia testosteronica, adrenalina pompata nelle vene con un machismo totalizzante. Le promesse che possono scaturire da un film del genere vengono, in questo caso, perfettamente mantenute. Solo per gli amanti dei film fracassoni.

Voto:

I commenti sono chiusi.